Ginnastica Dolce

Iniziamo con esercizi semplici e morbidi:

La ginnastica dolce, come dice la parola stessa, è caratterizzata da movimenti lenti, graduali che non abbiano un forte impatto per i muscoli, i legamenti, le articolazioni. Con la ginnastica dolce si eseguono piegamenti, esercizi di stretching per vari arti, allungamenti, ma ogni movimento deve essere appunto “dolce” per non stressare il fisico.

La ginnastica dolce si addice alle persone molto sedentarie che non svolgono attività fisica da molto tempo, per esempio persone anziane o reduci da un periodo di malattia. Inoltre la ginnastica dolce è particolarmente indicate per le donne in menopausa, infatti in questa fase particolare della vita di una donna, il calo degli estrogeni rende i muscoli più fragili e con movimenti più intensi e bruschi potrebbero verificarsi delle lesioni.

Grazie alla ginnastica dolce lo sforzo fisico viene distribuito su tutto il corpo senza quindi che si abbiano dolori o tensioni in certi punti specifici, dovuti a sforzi più intensi. La ginnastica dolce riavvicina gradualmente le persone sedentarie all’esercizio fisico aiutandole a riacquistare fiducia nel proprio corpo e nelle proprie capacità motorie, inoltre migliora la respirazione e aiuta a ripristinare un rapporto più sereno tra corpo e mente.

Esercizio di ginnastica dolce: cosce
In posizione sdraiata su un fianco, portare in avanti la gamba sinistra piegata in modo che il piede sia posizionato davanti alla coscia destra. La mano destra tiene sollevata la testa, mentre la mano sinistra va tenuta sulla caviglia. In questa posizione sollevare di alcuni centimetri la gamba destra, tenendola tesa con la punta del piede in giù, poi abbassarla nuovamente con un movimento lento e controllato. Ripetere 2 sequenze da 10 e poi cambiare lato. L’esercizio deve essere eseguito respirando regolarmente e profondamente.

ginnastica dolce

Esercizio di ginnastica dolce: schiena
In posizione prona (a pancia in giù) su un materassino, puntare le mani a terra tenendole ai lati del petto e all’altezza delle spalle. Inspirare e sollevare contemporaneamente il busto verso l’alto, spingendo sulle mani. Espirare e far scendere nuovamente il busto, poi nuovamente inspirare sollevando il busto e così via per 2 serie da 10. L’esercizio va eseguito lentamente e in perfetta sintonia con la propria respirazione, rispettando la regola di inspirare sollevandosi ed espirare abbassandosi.

ginnastica dolce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *